Come congelare i cibi e per quanto tempo

Come congelare i cibi e per quanto tempo

Come congelare i cibi e per quanto tempo

Prima di rispondere alle domande su come congelare gli alimenti e per quanto tempo, possono essere conservati in freezer, distinguiamo i termini “congelare” e “surgelare”. Nel comune freezer che tutti abbiamo in casa, possiamo solamente “congelare” i cibi: nell’arco di circa 24 ore, gli alimenti raggiungono una temperatura interna di -15°. Il processo di congelamento è abbastanza lento, per questo motivo si formano dei cristalli di ghiaccio più grossi rispetto a quelli dei surgelati, che possono danneggiare le cellule degli alimenti e deteriorare le loro proprietà nutrizionali. Il "surgelamento" invece è un processo molto rapido, durante il quale il cibo raggiunge una temperatura di -18° in una sola ora. Questo processo è possibile solo grazie a macchinari appositi (a meno che non si utilizzi un abbattitore di temperatura domestico, in genere molto costoso). Durante questo processo si formano dei cristalli di ghiaccio molto piccoli, che non hanno alcun impatto sulla qualità dell’alimento.  

6 consigli utili per congelare gli alimenti

- Non congelare cibi troppo spessi o grossi: la carne per esempio va tagliata a fettine di circa 1 cm. La stessa cosa vale per la verdura, che va tagliata a pezzi (per esempio dadini); in questo modo la temperatura dell’alimento si abbasserà più in fretta, mantenendone le proprietà nutritive.  
Quando riponi il cibo nel congelatore, non metterlo al centro ma cerca sempre di posizionarlo lungo le pareti, in modo che si raffreddi prima.
- Non riempire completamente il congelatore, ma cerca sempre di lasciare un po’ di spazio tra un cibo e l’altro, in modo che l’aria abbia lo spazio necessario per circolare.
- Molti utilizzano i sacchetti sottovuoto per congelare gli alimenti: hanno il vantaggio di aspirare l’aria in eccesso e quindi di minimizzare la formazione dei cristalli di ghiaccio. In questo modo gli alimenti sono più protetti, si conservano più allungo e mantengono un sapore migliore nel tempo.
- In generale è importante avvalersi sempre di contenitori appositi studiati per il congelamento e sacchetti specifici per alimenti, per non intaccare la qualità (e la sicurezza!) del cibo. Tra i vari sacchetti sottovuoto per alimenti in commercio, vi consigliamo i sacchetti per alimenti multistrato goffrati e utilizzabili per congelatore, frigorifero, scongelamento in microonde, bollitura e cottura in forno.
- Applica un’etichetta con il nome del contenuto e la data del congelamento. Controlla periodicamente i cibi congelati e sistemali in modo visibile per non dimenticarteli.  

Come congelare carne, pesce, pane, frutta, verdura e formaggi

- Se congeli frutta o verdura, non bagnarla prima di riporla in freezer altrimenti l’acqua rovinerà la struttura interna dell’alimento. Prima di congelare frutta e verdura, assicurati che sia ben asciutta.
- Il pane va tagliato a fette o pezzi più piccoli e poi avvolto in fogli d’alluminio oppure sistemato in sacchetti per alimenti prima di essere congelato.
- Gli avanzi di pasta vanno riposti in un contenitore apposito di plastica oppure nei sacchetti per alimenti specifici per il freezer.
- L’impasto per pane, pizza, focaccia ecc. va avvolto nella carta da forno e poi chiuso in un sacchetto da freezer. Lieviterà dopo essere stato scongelato.
- La carne va tagliata a fettine e congelata a piccoli gruppi di non più di 3 fette per sacchetto. Riponila in un sacchetto per alimenti prima di metterla nel congelatore.
- Il formaggio fresco può essere congelato, ma meglio se tagliato a pezzi piccoli.
- Il pesce va congelato freschissimo, per evitare il proliferare di batteri. Prima di congelarlo, va pulito, sviscerato, sciacquato e asciugato; meglio se risposto nei sacchetti sottovuoto appositi prima del congelamento, trattandosi di cibo molto delicato.
- I cibi cotti possono essere congelati, ma non devono essere preparati con cibi precedentemente congelati; inoltre devono essere congelati a temperatura ambiente (cioè non più caldi!).      

Per quanto tempo posso conservare gli alimenti nel congelatore?

Gli alimenti si mantengono per molto tempo nel congelatore, ma non per sempre! Di regola, più sono grassi i cibi e meno si prestano al congelamento.

- La carne può essere tenuta nel congelatore fino a 6 mesi, ma dev’essere tagliata a fette sottili;
- il pane va consumato entro 3 mesi – questo vale anche per i cibi preparati con il pane, come i canederli;
- gli alimenti a base di pasta fresca, come le lasagne, vanno consumati entro tre mesi;
- i cibi cotti si conservano per tre mesi; le verdure arrivano fino a 8 mesi, la frutta anche di più, ma vale solo per i prodotti con poco contenuto di acqua;
- i prodotti a base di lievito si mantengono per tre mesi.

La fase più importante per non deteriorare gli alimenti è quella dello scongelamento. Non scongelare a temperatura ambiente, ma in frigo. Se scongeli a temperatura ambiente, il rischio del proliferarsi dei batteri è più alto. Se preferisci, puoi scongelare gli alimenti avvalendoti del microonde con la funzione defrost, oppure anche tramite la classica cottura (ma occhio alla presenza di ghiaccio che può dar problemi durante la frittura).

Gli alimenti che devono lievitare vanno fatti prima scongelati in frigo e poi fatti riposare a temperatura ambiente.     

Quali cibi non si possono congelare

Alcuni cibi si prestano meno di altri al congelamento. È il caso dei cibi molto grassi (maionese, crema pasticcera, creme a base di uovo ecc.) come anche di frutta e verdura ad alto contenuto di acqua (per esempio pomodori, insalate, cetrioli, ananas, anguria e melone, che perdono consistenza una volta scongelati).

I formaggi stagionati non si prestano al congelamento in quanto il freddo ne rompe le cellule, sbriciolandoli.

In ogni caso consigliamo di non far passare troppi mesi prima di gustare i tuoi cibi preferiti. Poterli congelare è un grosso vantaggio, ma gustarli freschi non ha paragoni!

Ora non ti resta altro che tuffarti nel mondo di Gustos Alto Adige e scegliere i tuoi prodotti preferiti. Buon appetito!  

Tutti i commenti

Lascia un commento