Canederli al grano saraceno

Canederli al grano saraceno

La ricetta dei Canederl al grano saraceno

Solo in pochi sanno che i canederli al grano saraceno, o “canederli di terra”, come li chiamavano i nostri nonni a causa del loro colore, non vengono preparati con il classico pane bianco raffermo, bensì con il gustosissimo Schüttelbrot. Un’altra caratteristica speciale è data dalla farina di grano saraceno, che dà sia il colore che il sapore speciale questi canederli.  

Ingredienti per 4 persone

100 g Schüttelbrot

120 g Speck

250 g verdura (sedano, porro, prezzemolo, erba cipollina)

1 cipolla

1 uovo

400 g farina di grano saraceno

50 g farina bianca

½ bicchiere d’acqua

Burro per soffriggere  

Preparazione

Fare a pezzettini piccoli il pane Schüttelbrot (per facilitarti il lavoro puoi sbriciolarlo nel suo sacchetto o in un canovaccio - in questo modo ti proteggi anche le mani – un’ottima idea anche quella di usare il pane che si è sbriciolato durante il trasporto a casa o perché finito sotto altri prodotti più pesanti - a volte capita!). Inumidire i pezzetti di pane con un bicchiere di acqua tiepida per qualche minuto. Tagliare finemente la verdura e la cipolla; tagliare a quadretti lo Speck e soffriggere il tutto in un po’ di burro, aggiungervi il pane, la farina, un pizzico di sale e l'uovo.

Appena l'impasto sarà raffreddato, amalgamare bene il tutto. Se l’impasto risulta troppo duro, aggiungervi un pochino di acqua alla volta in modo da renderlo leggermente morbido.

Quando l’impasto sarà pronto, bagnarsi le mani e formare i canederli, che verranno cotti in acqua bollente, leggermente salta, per ca. 15 minuti.  

I canederli di grano saraceno si possono servire in diversi modi:

nel brodo;

con parmigiano grattugiato, burro fuso e i crauti venostani o insalata di cappuccio e speck di contorno;

con il latticello (se non lo trovate, va benissimo anche lo yogurt bianco).  

Resterai sorpreso dal loro gusto strepitoso. Buon appetito!

Tutti i commenti

Lascia un commento