Non hai articoli nel carrello.

Gustos Magazine - Come si taglia lo Speck?

Come si taglia lo Speck?
da Sabine Ebner 04/04/2017 14:33

Pochi sanno che il modo in cui si taglia lo Speck ne modifica leggermente il sapore.

E ci sono pure tanti modi: con o senza crosta di spezie, a cubetti, listarelle o fette spesse, a seconda della ricetta.

A tanti piace affettarlo sottile con l’affettatrice ma secondo noi il modo migliore per gustarne a pieno il gusto è seguire il metodo tradizionale, a mano con il coltello.

Il metodo migliore? Quello tradizionale!

Ecco come affettare correttamente lo Speck dell’Alto Adige: 

Togliere il trancio di speck dalla confezione e lasciarlo respirare a temperatura ambiente almeno per un’ora, così che possa sviluppare il suo aroma.

Tagliarne una fetta spessa di circa 3 cm.

Rimuovere la crosta dalla fetta di speck.

Che tipo sei? Delicato o intenso? 

Se si preferisce un sapore più delicato, è meglio rimuovere la cotenna speziata. Tradizionalmente la si lascia per dare allo speck un sapore più intenso e speziato.

Il pezzo così ottenuto può essere tagliato a fette, listarelle o cubetti, in base alla ricetta da realizzare. L’importante è tagliare sempre controfibra!

come-si-taglia-lo-speck