Non hai articoli nel carrello.

Gustos Magazine - La transumanza in Alto Adige

La transumanza in Alto Adige
da Sabine Ebner 18/09/2018 13:00

L’estate finisce e, dopo l’alpeggio e la raccolta di preziose erbe di montagna, è ora di tornare a valle. Suoni di campanacci, mucche con ghirlande di fiori appena colti, contadini e pastori in costume: ecco come viene festeggiato il rientro delle mandrie. Scopri dove e quando assistere alla tradizionale transumanza!

 

Come viene festeggiata

Nel tradizionale rito della transumanza circa 95 mila capi di bestiame - mucche, pecore, capre e cavalli - fanno ritorno nelle valli. Musica e prelibatezze gastronomiche fanno da contorno a un evento che si svolge in tutto l’Alto Adige fra metà settembre e fine ottobre ed è oggi amato anche dai turisti. È una bella occasione per conoscere meglio i tradizionali usi e costumi dell’Alto Adige.

La festa per il rientro del bestiame dagli alpeggi è una festa di ringraziamento dei contadini, dei malgari e dei pastori per aver riportato gli animali sani e salvi dalle malghe in montagna nelle stalle a valle. Mucche e pecore vengono agghindate con intrecci di rami di pino, fiori di prato e a volte fasce con ricami di rachide di pavone, perline, piume e campanacci: quelli più potenti vengono assegnati agli animali più forti e più bravi nel farli suonare.

Le varie comunità festeggiano questo ritorno in pompa magna, con musica e prelibatezze gastronomiche, spaziando dai deliziosi Krapfen a degustazioni di formaggi, Speck, canederli e prodotti tipici dell’Alto Adige. Da segnalare anche i gruppi di danza popolare, quali i “Schuhplattler”, oppure gli spettacoli folkloristici da parte dei cosiddetti “Goaslschnöller”, che con le loro pesanti fruste intrattengono il pubblico facendole schioccare in aria: un’antica pratica usata come mezzo di comunicazione dal pascolo e di controllo sul bestiame.

 

Gli eventi da non perdere in regione

Se stai pensando di salutare l’autunno in Alto Adige ecco alcuni consigli per vivere un fine settimana all’insegna della tradizione e del buon cibo.
L’allegro corteo di pastori e bestiame bardato di fiori sfilerà il 6 ottobre all’Alpe di Siusi e a Castelrotto

Appuntamento poi per la festa della transumanza si tiene a Terento con il tradizionale mercato contadino. 

Nelle Valli di Tures e Aurina si celebra il rientro delle mucche dalle ferie estive con la grande festa della transumanza a Riva di Tures. Per la festa si offrono specialità tirolesi come "Krapfen" e "Tirtlan", "Topfnudeln", formaggio grigio e specialità alla griglia. La transumanza di Riva è molto conosciuta ed attira persone da tutte le parti.

E per concludere, una piccola curiosità: sapevi che la transumanza è stata riconosciuta come patrimonio culturale immateriale dall’UNESCO? Un motivo in più per non perdersela!

Buon viaggio in Alto Adige!